GIRELLA INTRECCIATA

1 aprile 2020

GIRELLA INTRECCIATA

GIRELLA INTRECCIATA
... gli intrecci buoni buoni...

Qualche giorno fa ho realizzato questa girella intrecciata, e devo dire che il risultato è stato veramente meraviglioso! oggi vi scrivo la mia ricetta golosa.smile

Procedimento semplice, ma che richiede un po di pazienza.

Intreccio con impasto al profumo di limone, marmellata di pesche e mandorle, morbida e croccante allo steso modo, con la farcitura dolce al sapor di mandorla e pesche, insomma una vera delizia per la nostra colazione. Da gustare fredda o calda, l'importante è che sia fatta in compagnia! buona merenda smile

 

RICETTA

ingredienti:

270 g di latte tiepido

16 g di lievito di birra fresco

100 g di zucchero semolato

1 uovo

500 g farina Manitoba (oppure 200 g di farina Manitoba con 300 g di farina 00)

40 g di strutto o burro

un pizzico di sale fino

aroma di vaniglia

un tuorlo e 60 g di latte mescolati assieme per spenellare la girella

 

ingredienti per la farcitura:

80 g di burro

100 g di zucchero semolato

200 g di marmellata di pesche

60 g di mandorle a filetti

scorza di un limone grattuggiata

 

procedimento:

Dopo aver pesato bene tutti gli ingredienti iniziamo il procedimentosmile

 

Intiepidire leggermente il latte e sciogliere dentro il lievito di birra e lo zucchero semolato;

Preparare l'impastarice con la K per impastare la prima parte dell'impasto:

mettere mezza dose di farina nella bacinella dell'impastatrice, aggiungere il latte con lievito e lo zucchero sciolti insieme, e iniziare ad impastare pian piano.

Quando l'impasto inizia a prendere forma, aggiungere l'uovo leggermente sbattuto e lasciare impastare per un paio di minuti fino a che l'uovo non si sia assorbito parzialmente nell'impasto; ora aggiungere la restante farina e continuare ad impastare; quando l'impasto avrà preso corpo aggiungere il sale e lavorare ancora per qualche minuto.

ora sostituire nell'impastarice la K con il gancio (J) per completare l'impasto:

Continuare ad impastare con il gancio J aggiungendo lo strutto (o il burro morbido a pezzetti) e l'aroma di vaniglia, meglio se usate i semi del bacello di vaniglia.

Continuare ad impastare molto bene, formando un impasto morbido e omogeneo, se risulta un pò appiccicoso aggiungere pochissima farina.

Una volta ottenuto l'impasto, porlo a lievitare per almeno due ore, o di più, dipende molto dalla temperatura dell'ambiente in cui lavoriamo.

Mentre l'impasto lievita preparate la farcitura.

Al burro morbido aggiungere la scorza di limone grattuggiata finemente e lo zucchero semolato; lavorare il tutto molto bene, amalgamando gli ingredienti creando una crema spalmabile ma senza far montare il burro. Poi unirvi la marmellata di pesche e i filetti di mandorla o mandorle tritate. (si può sostituire la marmellata e la frutta secca con altre a piacere secondo il gusto personale)

Quando l'impasto è lievitato, procedere in questo modo:

Spolverare il piano di lavoro con poca farina e stendere l'impasto mantenendo una forma rettangolare e uno spessore di circa 5 mm.

Spalmare sull'impasto la farcia, coprendo bene tutta la superfice, e a questo punto arrotolare l'impasto farcito partendo dal lato più lungo del rettangolo.

Ora creiamo l'intreccio:

tagliare il rotolo a metà nel senso della lunghezza in maniera tale da rendere evidenti gli strati interni, ed ora con attenzione, intrecciare le due metà tenendo verso l'alto i tagli degli strati, poi, avendo l'intreccio pronto, arrotolarlo come se fosse una chiocciolina facendo attenzione a nascondere bene nell'intreccio le estremità di inizio e fine.

Adagiare il tutto su teglia da forno ricoperta da carta forno e lasciare lievitare per altre due ore, anche di più se necessario, poichè l'intreccio dovrà raddoppiare di volume e lievitare molto bene (attenzione a non tenerlo troppo vicino a fonti di calore!!! il burro potrebbe sciogliersi e rovinare il lavoro fatto).

Quando è ben lievitata, spennellare delicatamente il tutto con una miscela fatta con tuorlo e latte, a piacere spolverare con zucchero a velo o semolato;

infornare a forno caldo a 180°C per 40 minuti.

Se dovesse colorarsi troppo basterà abbassare la temperatura a 170°C e continuare la cottura con qualche minuto in più.

Con lo stesso impasto si possono preparare anche deliziose brioscine, la farcitura è a piacere, io però consiglio cioccolato!!!GOLOSISSIME!laughing

Deliziosa sia da fredda che da calda, io la preferisco sempre riscaldata pochè gli aromi esalteranno ancora di più e ogno morso sarà sofficissimo.

Questa ciambella farà felici grandi e piccini, accompagnata con un fiocco di panna o con del gelato sarà ancora più speciale!





  #miclapersonalchef #chefclarazamparo #lemiecosebelle #ricettedifamiglia #facileconmicla #focacciaciambella #zucchero #chefprivatoacasatua #saporisemplici #cucinareconmicla #cucinieri11 #miclachefadom

Contattaci

  • ZAMPARO CLARA
  • Via Centis 21, 33030 San Vito di Fagagna (UD)
  • piva 02707740300 - CF ZMPCLR80P44C758J
  • Tel: +39 333 7914415
  • E-mail: info@micla.biz
Non esitate a contattarmi per maggior informazioni sui miei servizi; finalmente potrai goderti le serate a casa tua assieme ai tuoi ospiti, al resto ci pensa Micla!
Ho letto e accetto quanto indicato nella sezione Privacy